Come funzione l’erezione e come è possibile migliorarla davvero?

Ogni uomo si aspetta di avere un pene eretto, senza alcun problema particolare, durante i rapporti sessuali con la partner. Ma non sempre le cose vanno come si vorrebbe, e qualche volta l’uomo può avere inaspettate difficoltà nel mandare il pene in posizione eretta, rendendo il rapporto impossibile.

Vediamo in questo articolo di fare chiarezza sulle possibili cause di disfunzione erettile, analizzando i pro e contro dei trattamenti farmacologici, una analisi sui presunti rimedi naturali per l’erezione e infine consigli utili e soluzioni per migliorare l’erezione durante i rapporti, così da vivere il sesso con serenità e soddisfazione per entrambi i partner.

L’asta del pene è composta principalmente da due corpi cavernosi di forma cilindrica paralleli. Non sono fatti di fibre muscolari, bensì di un materiale simile alle spugne domestiche. Al di sotto di essi scorre il corpo spongioso e all’interno di questo l’uretra, il canale da cui fuoriescono l’urina e lo sperma durante l’orgasmo maschile e la fase di eiaculazione.

Il pene termina con il glande, che per molti uomini è la parte più sensibile e ricca di terminazioni nervose, mentre per altri la parte più sensibile è invece la base stessa del pene.

Come funziona l’erezione?

Il pene diventa eretto come conseguenza di un complesso meccanismo psicologico e fisico. È l’eccitazione mentale il fattore più importante nel meccanismo erettivo, perché è l’eccitazione a provocare il rilascio di segnali neuronali che scendono nella zona genitale, per provocare poi il rilassamento della muscolatura liscia nei 2 corpi cavernosi che compongono l’asta del pene.

Questo permette l’afflusso di sangue nei due corpi cavernosi, i quali, trattenendo il sangue al loro interno, si gonfiano come un palloncino portando così il pene dalla posizione flaccida (chiamata volgarmente pene moscio) alla posizione eretta e rigida.

Lunghezza e dimensioni del pene

Le dimensioni del pene in erezione sono l’ossessione di tutti gli uomin, e sono spesso causa di assurde competizioni, eccessiva sicurezza in sé (per chi si illude che basti averlo lungo per soddisfare le donne), ma molto più spesso insicurezza e timore di deludere la partner (detta ansia da prestazione sessuale).

Il pene a riposo ha una lunghezza che varia tra 6 e 10 cm e un diametro medio di 3 cm. Col freddo e in alcune condizioni può risultare ancora più corto. Il pene eretto ha una dimensione che varia tra i 12 e i 16-17 cm, con un diametro intorno ai 4 cm.

Nel modo della pornografia si vedono attori con dimensioni molto esagerate, ma che non rappresentano la norma. Il problema si pone quando gli uomini prendono queste dimensioni come metro di paragone e finiscono col pensare di non essere normali, o di essere poco dotati anche se in realtà sono normo-dotati.


Durata dell’erezione

Salvo difficoltà nel mantenere l’erezione (detta disfunzione erettile), mediamente la sua durata si attesta intorno ai 15-20 minuti, ma può essere anche di 40 minuti o più nei più giovani. È impossibile avere dati certi sulla durata del pene eretto durante i rapporti, poiché nelle interviste molti uomini tendono a mentire ed esagerare la durata delle proprie prestazioni.

Oltre alla disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce è un altro genere di disturbo sessuale che può fare diminuire notevolmente la durata dell’erezione, poiché questa termina con l’eiaculazione della sperma nel giro di pochissimi minuti e nei casi più estremi pochi secondi.

Gli attori porno riescono ad avere erezioni molto più durature, ma bisogna ricordare che si tratta di “atleti” ben pagati e privi di stress, che utilizzano farmaci per l’erezione e che i filmati vengono tagliati ogniqualvolta l’attore perde temporaneamente l’erezione, dando la sensazione di avere interminabili erezioni per ore.

Bisogna sempre ricordare che la pornografia è una finzione esasperata e ben lontana dalle reali dinamiche sessuali di coppia!

Erezioni interminabili e priapismo

L’erezione persistente e interminabile è il sogno di molti uomini, ma bisogna invece ricordare che si tratta del problema del priapismo, il quale provoca un’erezione del pene senza eccitazione, la quale è molto dolorosa e interminabile.

Il priapismo essere causata dall’utilizzo improprio di stupefacenti o di farmaci per la disfunzione erettile come il Viagra. In caso di priapismo bisogna recarsi immediatamente al pronto soccorso, per evitare danni irreparabili ai tessuti del pene che condurrebbero all’impotenza totale permanente.

E se l’erezione è problematica?

Quando non si riesce ad ottenere l’erezione, o si perde la rigidità del pene rendendo la penetrazione impossibile, ci si trova di fronte al diffusissimo disturbo sessuale chiamato disfunzione erettile.

Sono più di 3 milioni gli uomini nella nostra nazione che presentano problemi di erezione a ogni età, tanto da giovani a 20 anni fino a individui molto più anziani di 60-70 anni.

Le possibili cause dei problemi di erezione, durante i rapporti sessuali, possono derivare da due differenti origini:

  • le cause di origine fisica-organica
  • le cause di origine mentale e psicologica

Per cause di origine fisica-organica si intendono tutti quei problemi fisici che, direttamente o indirettamente, possono impedire il regolare meccanismo che dovrebbe rendere il pene eretto. Alcuni esempi sono gli scompensi cardiaci, circolatori e respiratori, il diabete, l’obesità e altri ancora.

Le cause di origine psicologico-mentale sono molto più diffuse rispetto le cause fisiche, ma vengono molto spesso sottovalutate dagli uomini. In questo caso ci si riferisce a tutte quelle emozioni e stati mentali, in cui l’uomo può venire a trovarsi mentre vuole fare sesso con la partner.

Alcuni stati mentali come l’ansia da prestazione, l’insicurezza sessuale e la preoccupazione, impediscono al cervello di essere realmente eccitato, anche se in quel momento il maschio vorrebbe fare sesso con la partner.

La mancanza di eccitazione, a sua volta, impedisce al meccanismo psico-fisico dell’erezione di essere avviato. In questi casi, anche se fisicamente non si hanno problemi, il pene incontra difficoltà nell’andare in erezione.

Se vuoi approfondire questo discorso, allora ti suggerisco di leggere questo mio articolo sulle cause di disfunzione erettile.

Pillole e trattamenti farmacologici

Se le analisi mediche presso lo specialista andrologo o urologo rilevano la presenza di problemi fisici, come causa del problema di erezione, possono essere somministrati farmaci della categoria degli inibitori della fosfodiesterasi PDE5. I più noti farmaci di questa categoria sono il Viagra, il Cialis, il Levitra e lo Spedra.

Questi farmaci non rappresentano una vera e propria cura, perché non eliminano alla radice la causa principale del disturbo erettivo. Sono solo dei coadiuvanti che l’uomo deve assumere prima di ogni rapporto sessuale.

A differenza di quello che credono molte persone e di quello che scrivono su molti siti web, dove tentano di vendere le copie illegali di questi farmaci, il Viagra e le altre pillole NON provocano l’erezione sicura ed automatica del pene. In pratica non rendono il pene eretto.

Servono invece per bloccare per alcune ore l’enzima fosfodiesterasi che, negli uomini più anziani, può impedire il rilassamento della muscolatura liscia del pene e quindi l’afflusso di sangue alsuo interno.

Se durante il rapporto il maschio si sente insicuro, in ansia, o è preoccupato di non riuscire a mantenere l’erezione, non ottiene nessuna erezione neanche assumendo i suddetti farmaci.

Inoltre essi presentano diverse controindicazioni, effetti collaterali, e se utilizzati al di fuori di reali necessità, portano in fretta a una sorta di dipendenza psicologica verso le pillole per l’erezione con gravi conseguenze sull’autostima sessuale del maschio e ulteriori problemi erettivi.

Rimedi naturali: funzionano davvero?

I rimedi naturali si presentano come alternativa ai farmaci e spesso prendono il nome di Viagra naturale. Possono essere integratori alimentari o prodotti da erboristeria, che vantano presunte proprietà afrodisiache o vasodilatatrici, per migliorare l’afflusso di sangue al pene e renderlo eretto più facilmente o più a lungo.

Ma la verità è che i rimedi naturali per i problemi di erezione non hanno nessuna efficacia lontanamente paragonabile a quella dei farmaci.

Spesso, addirittura, presentano diversi effetti collaterali anche più gravi di quelli dei farmaci e questo anche se di origine naturale. Se vuoi approfondire questo tipo di trattamento ti suggerisco di leggere questo mio articolo sui rimedi naturali per i problemi di erezione.

Consigli utili e soluzioni per migliorare l’erezione del pene

Come abbiamo visto prima, il pene diventa eretto come conseguenza di un complesso meccanismo psicologico e fisico. Pertanto anche i problemi di erezione possono avvenire per via di cause fisiche o, molto più spesso, cause mentali come l’insicurezza, la preoccupazione e l’ansia.

Qui di seguito una lista di consigli e soluzioni molto utili per diminuire la probabilità di avere problemi di erezione, e una lista di rimedi sicuri ed efficaci per migliorare i fattori psicologici e fisici che rendono il pene eretto durante i rapporti di coppia.

Cosa NON dovresti fare e cosa dovresti evitare:

  • Non consumare alimenti contenenti troppi zuccheri o troppo sale.
  • Evita o limita al massimo il consumo di grassi industriali idrogenati e vegetali (margarina).
  • Non eccedere con il consumo di carboidrati mangiando troppa pasta, pane, focacce e pizza.
  • Non abusare dell’alcool ed evitalo del tutto prima dei rapporti sessuali.
  • Non utilizzare stupefacenti perché sono causa di disordini ormonali, neurologici e psicologici che si rifletto negativamente sul meccanismo erettivo del pene.
  • Non fumare o riduci al minimo il consumo di sigarette per evitare scompensi cardio-respiratori e circolatori che impediscono una regolare erezione.
  • Non essere sedentario! La sedentarietà indebolisce la gittata cardiaca, l’apparato respiratorio e circolatorio. Rende obesi o sovrappeso e fa diminuire drasticamente la produzione dell’ormone testosterone che riveste un ruolo fondamentale per il desiderio sessuale e la sicurezza interiore.
  • Non preoccuparti per lo stato della tua erezione mentre sei a letto con lei. L’essere tesi e preoccupati di non riuscire a ottenere o mantenere il pene eretto durate il rapporto, impedisce una forte eccitazione mentale. Come conseguenza viene a mancare l’afflusso di sangue al pene e si presentano i problemi di erezione anche se dal punto di vista fisico è tutto nella norma.
  • Non credere che la pornografia o le prestazioni degli attori hard siano la norma o qualcosa da imitare. Ricorda che si tratta di film e non della realtà. Gli attori utilizzano farmaci e droghe, le azioni sono recitate ed enfatizzate, e i problemi di erezione non vengono mostrati. Il sesso vero ha dinamiche molto differenti e più realistiche.
  • Non preoccuparti per le dimensioni del pene. Non è quello che cercano le donne. Le donne donne vogliono uomini sicuri di sé che le sappiano far sentire attraenti e desiderate e non dei superdotati.
  • Non affrontare i rapporti sessuali come se fossero un banco di prova, un dovere, o una dimostrazione di virilità. Questo ti caricherà di tensione anziché farti sentire realmente eccitato, e  probabilmente darà luogo a problemi di erezione.

Cosa dovresti fare per avere sempre il pene eretto durante i rapporti:

  • Equilibra il consumo di carboidrati, proteine e grassi nell’alimentazione.
  • Consuma uova, pesce e carni fresche al posto di insaccati e inscatolate.
  • Per migliorare la fluidità e la circolazione del sangue, mangia frutta e verdure fresche tutti i giorni, oltre a bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Frutta, verdure e frutti oleosi, (noci, mandorle, nocciole e simili) sono ricchi di minerali e vitamine del gruppo C, E, B e omega 3, molto utili per migliorare la circolazione sanguigna.
  • Fai attività fisica con regolarità, preferendo quella anaerobica. L’attività fisica potenzia l’intero apparto cardiaco, respiratorio e circolatorio, innalza la produzione di testosterone da parte dell’organismo facilitando il desiderio sessuale, la sicurezza interiore e l’erezione del pene.
  • Diventa sessualmente sicuro di te ed eleva la tua autostime sessuale scoprendo la realtà sulle dinamiche sessuali di coppia e sopratutto attraverso specifiche tecniche mentali.
  • Scopri come evitare di essere preoccupato per lo stato della tua erezione durante i rapporti e sentirti sereno ed eccitato.
  • Aumenta e potenzia la tua eccitabilità mentale con le opportune tecniche mentali per l’erezione. In questo modo il tuo cervello invierà forti segnali nella zona genitale, per inviare molto sangue nei corpi cavernosi del pene, e l’erezione verrà ottenuta più velocemente e ti sarà possibile mantenerla molto più a lungo del normale.

Oltre a uno stile di vita e alimentare sano ed equilibrato, puoi provare un metodo specifico che unisca le tecniche mentali alle tecniche fisiche per migliorare l’afflusso di sangue al pene ed avere la sicurezza, durante i rapporti sessuali di coppia, di avere subito e sempre il pene eretto e quindi grande soddisfazione sessuale per te e la partner.