Scopri le cause dell’impotenza sessuale e i rimedi che funzionano (e quelli da evitare)

Le cause dell’impotenza sessuale maschile possono dipendere da problemi fisici o dall’impotenza psicologica. Infatti non sempre si soffre di impotenza a causa di disturbi organici nella zona genitale, perché è molto frequente avere problemi di erezione a causa dell’ansia da prestazione, dell’insicurezza e di varie preoccupazioni durante il rapporto sessuale con la partner (più avanti capirai meglio a cosa mi riferisco).

I trattamenti farmacologici, le cure, gli integratori per l’erezione e i rimedi naturali per l’impotenza non mancano, ma bisogna fare molta attenzione perché il più delle volte si tratta di rimedi non adatti al problema specifico che si sta sperimentando, e la conseguenza della scelta sbagliata del trattamento può peggiorare il disturbo erettivo e la situazione in generale.

Vediamo quindi cosa fare in caso di impotenza sessuale, quali sono i vari rimedi, i pro e i contro di ciascuna soluzione e alla fine come migliorare l’erezione naturale senza fare uso di farmaci o altri rimedi naturali ma non sempre efficaci.

Al posto del termine impotenza gli andrologi e gli urologi preferiscono usare il termine disfunzione erettile, per indicare i problemi di erezione come:

Esiste una cura definitiva e naturale per la disfunzione erettile?

La cura definitiva per la disfunzione erettile deve, per definizione, risolvere alla radice le cause del problema di erezione.

Anche se esistono numerosi rimedi per la disfunzione erettile, alcuni a base di farmaci mentre altri a base di rimedi naturali o integratori per l’erezione, non tutte le cure per i problemi di erezione si rivelano essere realmente utili, e in molti casi si tratta di cure e rimedi da cui poi dover dipendere per il resto della propria vita sessuale, perché non eliminano alla radice e per sempre le cause che provocano impotenza.

Vediamo quindi di capire quali sono le possibili cure per la disfunzione erettile disponibili sul mercato, e nel frattempo come risolvere i problemi di erezione e migliorare le prestazioni erettive in modo definitivo senza dipendere da farmaci, pillole, o improbabili rimedi naturali.

La disfunzione erettile viene chiamata impropriamente impotenza sessuale, e rappresenta uno degli incubi peggiori per ogni uomo. Consiste nella difficoltà nell’ottenere l’erezione durante il rapporto, o nella difficoltà nel mantenere sufficientemente a lungo l’erezione per avere un rapporto soddisfacente.

Gli integratori per migliorare l’erezione funzionano veramente? Ecco cosa dice la scienza.

Gli integratori per l’erezione sono molto ricercati come alternativa ai farmaci per la disfunzione erettile. Ma, a differenza delle promesse miracolose fatte da chi vende pillole naturali, integratori alimentari e prodotti da erboristeria, non offrono tutti i vantaggi promessi nel migliorare l’erezione del pene.

Vediamo quindi quali integratori per l’erezione possono realmente offrire un piccolo aiuto per le prestazioni sessuali maschili, e quali invece si dimostrano essere scientificamente del tutto inutili o persino pericolosi per la salute.

Il fatto che gli integratori per l’erezione siano di origine naturale non significa infatti che siano sempre sicuri e che non possano nuocere in nessun modo. Detto questo, e visto che il problema della disfunzione erettile è talmente diffuso da colpire oltre 3 milioni di italiani di ogni età (fonte Associazione Andrologi Italiani), è sicuramente meglio avere le idee ben chiare prima di riporre inutilmente le proprie speranze in improbabili integratori che non migliorano l’erezione in nessun modo.

Hai difficoltà a mantenere l’erezione a lungo? Ecco i segreti per aumentare la durata!

Hai difficoltà a mantenere l’erezione a lungo durante i rapporti? Non sai come mantenere il pene eretto a lungo e aumentare la durata dell’erezione? Vorresti sapere come migliorare la durata dell’erezione per dare alla tua partner un esperienza sessuale più soddisfacente? Scopri in questo articolo i rimedi e i segreti utilizzati da migliaia di uomini, per superare la difficoltà a mantenere l’erezione a lungo senza usare pillole o farmaci.

La disfunzione erettile è la difficoltà a mantenere l’erezione durante il sesso, rendendo il rapporto insoddisfacente per uno o entrambi i partner. Secondo le fonti dell’Associazione Andrologi Italiani solo nella nostra nazione ci sono oltre 3 milioni di maschi, che presentano difficoltà erettive più o meno occasionali e di gravità variabile.

La difficoltà a mantenere l’erezione a lungo può avere tre cause differenti:

  • Difficoltà dovute al fatto di eiaculare in fretta, con conseguente perdita di erezione dopo l’eiaculazione.
  • Difficoltà causate da problemi organici e fisici.
  • Difficoltà causate da blocchi psicologici o scarsa eccitabilità mentale.

Erezione maschile: durata media e rimedi per mantenerla più a lungo in caso di difficoltà

L’erezione maschile ha una durata media di 20 minuti negli uomini tra i 30 anni e i 40 anni, ma che possono aumentare a 30 minuti includendo i preliminari. I ragazzi intorno ai 20 anni, se in buona forma fisica, posso mantenere l’erezione anche per una durata di 40-50 minuti o più.

In realtà non esiste un durata in minuti che si possa ritenere normale o valida per tutti, perché le dinamiche sessuali cambiano da coppia a coppia e con l’età. Ma numeri a parte, le vere domande da porsi sono queste:

“Si può migliorare la durata dell’erezione maschile?”,
“Quali sono i rimedi adatti se ho difficoltà a mantenere l’erezione a lungo durante i rapporti?”

A parte l’erezione con una durata da record degli attori porno, che è spesso facilitata dai farmaci e dai “trucchi” in fase di montaggio dei filmati, e a parte il priapismo, che consiste in un’erezione involontaria di durata interminabile, molto dolorosa e che richiede il ricovero urgente in ospedale, molti uomini vorrebbero semplicemente avere una durata dell’erezione maggiore per poter fare sesso in modo più soddisfacente.