Hai difficoltà a mantenere l’erezione a lungo? Ecco i segreti per aumentare la durata!

Hai difficoltà a mantenere l’erezione a lungo durante i rapporti? Non sai come mantenere il pene eretto a lungo e aumentare la durata dell’erezione? Vorresti sapere come migliorare la durata dell’erezione per dare alla tua partner un esperienza sessuale più soddisfacente? Scopri in questo articolo i rimedi e i segreti utilizzati da migliaia di uomini, per superare la difficoltà a mantenere l’erezione a lungo senza usare pillole o farmaci.

La disfunzione erettile è la difficoltà a mantenere l’erezione durante il sesso, rendendo il rapporto insoddisfacente per uno o entrambi i partner. Secondo le fonti dell’Associazione Andrologi Italiani solo nella nostra nazione ci sono oltre 3 milioni di maschi, che presentano difficoltà erettive più o meno occasionali e di gravità variabile.

La difficoltà a mantenere l’erezione a lungo può avere tre cause differenti:

  • Difficoltà dovute al fatto di eiaculare in fretta, con conseguente perdita di erezione dopo l’eiaculazione.
  • Difficoltà causate da problemi organici e fisici.
  • Difficoltà causate da blocchi psicologici o scarsa eccitabilità mentale.

Quest’ultimo è un problema molto diffuso ma anche spesso sottovalutato da molti uomini. Infatti spesso mi scrivono dicendo: “Ho difficoltà a mantenere l’erezione ma ho fatto gli esami medici e fisicamente non ho problemi. Come è possibile?”

Scopriamo allora le cause di erezioni di breve durata, gli svantaggi dei farmaci per la disfunzione erettile e dei rimedi naturali, e i segreti per avere sempre una lunga erezione naturale senza farmaci.

Perchè noi uomini abbiamo l’erezione?

Quando siamo a letto con la partner e riceviamo stimoli erotici tramite la vista, il tatto e la mente attraverso le fantasie erotiche, noi uomini proviamo lo stato psicologico dell’eccitazione sessuale. Grazie all’eccitazione mentale il cervello produce segnali bio-elettrici e neuronali inviati poi alla zona genitale.

Questi segnali provocati dall’eccitazione rilassano la muscolatura liscia nei corpi cavernosi del pene, facendoli riempire di sangue e facendoli gonfiare rendendo il pene eretto e rigido. Sostanzialmente l’erezione è la conseguenza naturale e fisiologica dell’eccitazione psicologica.

Cosa fa aumentare la durata dell’erezione?

Per superare la difficoltà a mantenere l’erezione bisogna innanzi tutto essere in buone condizioni di salute fisica e avere i livelli del testosterone nella norma. Ma più di ogni altra cosa bisogna essere in grado di mantenere la mente in uno stato continuo di eccitazione mentale.

L’eccitazione iniziale serve solamente per portare il pene dalla posizione flaccida alla posizione eretta, ma per mantenere a lungo l’erezione, il pene ha bisogno di ricevere una stimolazione continua da parte del cervello e per fare questo l’uomo deve essere in grado di avere una forte e continua eccitazione a livello mentale, altrimenti si perde l’erezione iniziale.

Nota bene: la continua eccitazione mentale è il vero segreto, perché è l’eccitazione quello che spinge sangue nel pene per mantenerlo eretto.

Nota bene 2: l’eccitazione psicologica è possibile solo se si è sessualmente sicuri di sé, e se non si hanno forme di ansia o preoccupazione durante il rapporto.

Perchè ho difficoltà a mantenere l’erezione?

Alcuni problemi fisici possono essere causa organica di difficoltà a mantenere l’erezione o di impotenza totale. Ad esempio:

Ma anche molti farmaci di uso comune, come gli ansiolitici e gli antidepressivi, possono recare difficoltà erettive come effetto collaterale.

Ma sempre più spesso gli uomini mi scrivono dicendo di avere difficoltà a mantenere l’erezione, nonostante non abbiano problemi di salute e siano fisicamente a posto anche nella zona genitale. Oppure dicendo:

  • “Ho difficoltà a mantenere l’erezione solo mentre faccio sesso con la mia compagna, ma non mentre mi masturbo da solo.”
  • “Non riesco a mantenere l’erezione a lungo solo con la mia nuova amante, ma con mia moglie ci riesco benissimo come sempre e ho anche un’ottima durata”.

In questi e molti altri casi, la vera causa della difficoltà a mantenere l’erezione è la mancanza di un’eccitazione mentale forte e constate durante il rapporto dovuta a:

  • la preoccupazione di non riuscire a soddisfare la partner, detta anche ansia da prestazione sessuale;
  • l’insicurezza a letto, detta anche bassa autostima sessuale;
  • l’essere preoccupato di non riuscire a mantenere l’erezione mentre si sta facendo sesso con lei, detta anche auto-monitorizzazione dell’erezione.

Queste forme di insicurezza e ansia possono essere causate a volte dal prendere la pornografia come modello di riferimento, oppure dai racconti della nostra partner sulle prestazioni focose di qualche suo ex con il quale temiamo di perdere il confronto, oppure ancora da tanti altri fattori e una scarsa conoscenza sulle reali dinamiche sessuali di coppia.

Ma quello che causa difficoltà a mantenere l’erezione più di ogni altra cosa, è l’auto-monitorizzazione dell’erezione, ovvero la preoccupazione stessa di perdere l’erezione durante il rapporto.

Questa preoccupazione, così come l’insicurezza e l’ansia da prestazione, impedisce al maschio di sentirsi costantemente eccitato mentre si fa sesso, e venendo a diminuire l’eccitazione mentale viene in seguito a mancare la spinta di sangue al pene per mantenere l’erezione a lungo.

Farmaci e rimedi naturali per superare la difficoltà a mantenere l’erezione

I farmaci per la disfunzione erettile come il Viagra, Cialis, Levitra e Spedra sono farmaci inibitori delle fosfodiestrasi PDE5. Contrariamente a quello che scrivono sui siti dove è possibile acquistarli senza ricetta medica, questi farmaci non garantiscono un’erezione più duratura per il semplice fatto che non la possono provocare.

Servono invece su uomini anziani con problemi erettivi dovuti all’enzima fosfodiesterasi, che fa degradare velocemente l’ossido nitrico impedendo il regolare afflusso sanguigno nel pene. Ma in tutti gli altri casi non servono a nulla e posso peggiorare i problemi di erezione perché:

  • Non provocano l’erezione e non ne aumentano la durata, il che porta a un maggiore sconforto che alimenta le cause psicologiche di difficoltà erettive.
  • Se mentre si fa sesso si è preoccupati per lo stato dell’erezione, o si teme di deludere la partner, l’erezione non può avvenire o migliorare nemmeno con i farmaci.
  • Non sono rimedi definitivi perché bisogna prendere la pillola prima di ogni rapporto, quindi a vita, e spendendo una marea di soldi.
  • Molte donne non gradiscono gli uomini che prendono pillole per avere una buona erezione, specie se ancora giovani e in salute. La cosa viene interpretata come una mancanza di virilità e fiducia interiore.
  • Presentano numerose controindicazioni in caso di patologie particolari e assunzione di farmaci per altri generi di problemi di salute (prima di prenderli bisogna sentire il parere del medico urologo o andrologo e fare diverse analisi mediche).
  • Possono recare effetti collaterali che si presentano durante il rapporto.
  • Se assunti senza una reale necessità, conducono velocemente a una dipendenza psicologica verso i farmaci. Ci si sente sempre più insicuri, non si riesce a farne a meno prima dei rapporti, l’autostima sessuale diminuisce e aumentano gli episodi di disfunzione erettile causati da insicurezza. Si tratta di un problema molto diffuso ma di cui si parla poco, e per il quale ricevo molte richieste di aiuto tutti i giorni.

Nota bene: le pillole per l’erezione senza ricetta medica acquistabili nelle farmacie online vengono sconsigliate fortemente da andrologi e urologi, perché si tratta di copie illegali prodotte senza rigorosi controlli medici sulla qualità dei principi farmacologici in esse contenute. Dai controlli di qualità della rivista Altro Consumo e dei carabinieri del N.A.S. sono emerse molte volte sostante tossiche non dichiarate in etichetta.

Riguardo ai rimedi naturali come i prodotti erboristici, gli integratori per l’erezione, e i cibi afrodisiaci, c’è da tenere presente che:

  • Non esistono prove certe sulla loro efficacia nell’aiutare a mantenere l’erezione più a lungo.
  • I test che si vedono sui siti dove li vendono sono sponsorizzati dalle stesse case produttrici e non sono eseguiti in modo scientifico.
  • I test eseguiti in modo indipendente e in modo scientifico hanno dimostrato che possono provocare effetti collaterali anche più gravi di quelli dei farmaci, e che non aiutano l’erezione del pene in modo rilevante o come pubblicizzato dai venditori.

Rimedi e segreti per mantenere l’erezione molto più a lungo

Se non si tratta di gravi problemi fisici, che solo le cure mediche possono risolvere, la durata dell’erezione può essere limitata dalla nostra alimentazione, dal nostro stile di vita, o molto più spesso dal nostro stato mentale durante i rapporti sessuali di coppia.

Prima di proseguire ti ricapitolo velocemente le cose importanti da capire per riuscire a mantenere l’erezione a lungo:

  1. l’eccitazione mentale spinge il sangue nel pene per portarlo in erezione;
  2. l’eccitazione forte e continua fa spingere sangue in continuazione e fa mantenere l’erezione del pene nel tempo;
  3. durante il rapporto, l’essere preoccupati di poter perdere l’erezione limita l’eccitazione mentale, e a sua volta questo limita la spinta di sangue nel pene facendo perdere l’erezione.

Vediamo quindi quali sono le cose da evitare e che possono limitare la durata dell’erezione, e quali sono invece le cose da fare per migliorare tutti i fattori che promuovono l’erezione duratura:

  • La circolazione del sangue può essere ostruita e recare difficoltà di erezione a causa di alimenti ricchi di zucchero o di troppo sale. Cerca di evitare gli eccessi il più possibile.
  • Il cibo spazzatura e gli snacks sono ricchi di grassi idrogenati dannosi per il cuore e la circolazione. Meglio evitarli.
  • Non consumare in modo eccessivo farinacei ricchi di glutine come pasta, pizza, pane e focacce, ma cerca di alimentarti anche con altri cereali, possibilmente integrali. Inoltre equilibra il consumo di carboidrati con la giusta percentuale di proteine e grassi sani (ad esempio l’olio di oliva).
  • Preferire sempre le carni fresche, il pesce e le uova, alle carni conservate e insaccate come i salumi.
  • Bere acqua durante tutto il giorno, mangiare frutta e verdure e consumare ogni giorno qualche frutto oleoso come mandorle, noci e nocciole, aiuta a fluidificare il sangue e la circolazione generale perché sono fonti importanti di minerali e vitamine del gruppo, C, E, B e acidi grassi omega 3.
  • Fumare impedisce una buona circolazione del sangue e indebolisce la gittata cardiaca, recando difficoltà a mantenere l’erezione. Smettere è l’ideale, ma anche diminuire drasticamente il numero di sigarette e fare un po’ di sport per compensare è un’ottima soluzione.
  • L’alcolismo porta ai problemi di erezione, ma anche il semplice bere alcool prima dei rapporti sessuali, che spesso si fa per vincere l’insicurezza, può fare diminuire la durata dell’erezione perché intorbidisce la mente e fa diminuire l’eccitazione sessuale.
  • La sedentarietà fa diminuire il testosterone e crea scompensi cardio-circolatori che impediscono di avere un’erezione duratura. Essa è uno dei più grandi nemici dell’erezione e va evitata del tutto specie dopo i 30 anni, perché a questa età il testosterone inizia a calare in modo naturale e la sedentarietà ne aumenta notevolmente il calo con conseguenze negative sulla salute, sul desiderio sessuale, sull’eccitabilità mentale e sull’erezione del pene.
  • Fai esercizio fisico con costanza per innalzare il testosterone e potenziare l’intero apparato cardio-respiratorio e vascolare. Gli esercizi fisici anaerobici, basati su sforzi brevi ma intesi, spingono l’organismo a produrre più testosterone (sono le ghiandole di Leydig situate nei testicoli a produrlo). Gli integratori non aiutano in nessun modo, mentre l’esercizio fisico può fare aumentare il testosterone dal 30% al 45%. Il tutto a grande vantaggio dell’erezione.
  • Anche chi è giovane, atletico e con alti livelli di testosterone può avere difficoltà a mantenere l’erezione se è preoccupato per lo stato dell’erezione stessadurante il rapporto (il perché l’ho spiegato prima). Quindi una delle cose più importanti da fare è quella di eliminare alla radice questa preoccupazione, perché limita la continuità dell’eccitazione mentale andando in seguito a limitare la spinta del sangue nel pene.
  • Allenati con le tecniche mentali per l’erezione per eliminare tutte le forme di preoccupazione e insicurezza durante i rapporti, e per potenziare notevolmente la continuità dell’eccitazione mentale.

Può essere frustrante cercare le informazioni giuste e complete per risolvere il problema della difficoltà a mantenere l’erezione. Tuttavia, come hanno già fatto decine di migliaia di uomini, un metodo completo di tecniche fisiche e tecniche mentali è il rimedio più utile e sicuro per aumentare la durata dell’erezione.

Con le giuste tecniche è possibile migliorare l’afflusso di sangue al pene, aumentare il testosterone, e sopratutto conquistare una forte e solida sicurezza interiore durante i rapporti e una forte e continua eccitazione mentale, che spingerà sangue in continuazione nei corpi cavernosi del pene per mantenere a lungo l’erezione.