Categoria: Erezione del pene

Come averlo sempre duro e non rischiare flop?

Durante i rapporti sessuali con la partner l’uomo si aspetta di avere sempre il pene duro in erezione. Ma, come vedremo tra poco, le cose non vanno sempre come ci si aspetta e si possono presentare inaspettati problemi di erezione che lasciano il pene moscio o poco duro rendendo impossibile il rapporto.

In questo articolo scoprirai le cause che possono impedire di avere sempre il pene duro durante i rapporti, nonché i rimedi e le soluzioni più efficaci e sicure per avere sempre il pene eretto e condurre i rapporti in modo realmente soddisfacente per te e la partner.

Leggilo fino in fondo con attenzione perché scoprirai realtà che i venditori di farmaci e pillole per l’erezione non ti vogliono far sapere!

Il pene non è fatto di fibre muscolari e non può diventare duro con la sola volontà. Esso è composto essenzialmente da due corpi cavernosi di forma cilindrica, molto simili al tessuto delle normali spugne. Al di sotto di essi scorre il corpo spongioso contenente il canale dell’uretra, da cui fuoriescono l’urina e lo sperma durante l’orgasmo e l’eiaculazione. L’asta del pene termina col chiamato glande, che per molti uomini costituisce la parte più sensibile e ricca di terminazioni nervose.

Come funzione l’erezione e come è possibile migliorarla davvero?

Ogni uomo si aspetta di avere un pene eretto, senza alcun problema particolare, durante i rapporti sessuali con la partner. Ma non sempre le cose vanno come si vorrebbe, e qualche volta l’uomo può avere inaspettate difficoltà nel mandare il pene in posizione eretta, rendendo il rapporto impossibile.

Vediamo in questo articolo di fare chiarezza sulle possibili cause di disfunzione erettile, analizzando i pro e contro dei trattamenti farmacologici, una analisi sui presunti rimedi naturali per l’erezione e infine consigli utili e soluzioni per migliorare l’erezione durante i rapporti, così da vivere il sesso con serenità e soddisfazione per entrambi i partner.

L’asta del pene è composta principalmente da due corpi cavernosi di forma cilindrica paralleli. Non sono fatti di fibre muscolari, bensì di un materiale simile alle spugne domestiche. Al di sotto di essi scorre il corpo spongioso e all’interno di questo l’uretra, il canale da cui fuoriescono l’urina e lo sperma durante l’orgasmo maschile e la fase di eiaculazione.

Il pene termina con il glande, che per molti uomini è la parte più sensibile e ricca di terminazioni nervose, mentre per altri la parte più sensibile è invece la base stessa del pene.

Hai più di 50 anni? Allora leggi qui e scopri come migliorare l’erezione!

Statisticamente è molto probabile avere problemi di erezione dopo i 50 anni, e spesso le cause di questo disturbo sessuale non sono diverse da chi sperimenta la disfunzione erettile a 20 anni o a 60 anni e oltre.

Le soluzioni e i rimedi per i problemi di erezione dopo i 50 anni per fortuna non mancano, ma è anche vero che la maggior parte dei presunti rimedi possono creare più problemi che beneficio, e solo pochissime soluzioni si rivelano essere veramente efficaci e utili nel migliorare l’erezione del pene e risolvere difficoltà di erezione più o meno occasionali.

Lo scopo di questo articolo è infatti quello di farti scoprire quali soluzioni è meglio evitare e quali rimedi possono invece esserti di aiuto per migliorare davvero l’erezione dopo i 50 anni. Quindi seguimi fino in fondo, perché tra poco scoprirai:

  • Le possibili cause della disfunzione erettile
  • I rimedi che NON ti sono di aiuto e che dovresti evitare del tutto
  • Le soluzioni più adatte al tuo caso specifico

Cosa impedisce al pene di andare in erezione in modo soddisfacente?

pene in erezione

Durante i rapporti sessuali è normale per un uomo aspettarsi di avere subito il pene in erezione davanti alla compagna di letto, ma come le esperienze insegnano non sempre questo accade. Infatti, non di rado, può accadere invece il contrario: ovvero che il pene non vada in erezione del tutto o che l’iniziale erezione del pene si perda durante la penetrazione, o spesso ancora prima infilando il preservativo.

Ogni giorno molti uomini mi domandano: “Come posso avere sempre il pene in erezione quando faccio sesso?”, “Come posso aumentare la durata dell’erezione ed averla in modo naturale senza farmaci?”.

Il problema della mancanza di erezione e della perdita di erezione durante i rapporti sessuali è noto col nome di disfunzione erettile (abbreviata spesso in D.E.), e volgarmente viene chiamata impotenza sessuale maschile.

Secondo le fonti dell’Associazione Andrologi Italiani sono oltre 3 milioni gli uomini con difficoltà erettive, e questo problema accade sia a 18-20 anni tanto quanto a 60 o 70 anni, anche se spesso per ragioni e cause differenti.

Prima di buttarsi a capofitto nella ricerca di rimedi veramente validi per la disfunzione erettile, chi ha a che fare con questo imbarazzante problema dovrebbe prima capire come funziona il meccanismo che porta il pene in erezione, e quali possano essere invece le possibili cause della mancanza di erezione.

E questo per poter evitare le false soluzioni per l’impotenza sessuale che, molto spesso, comportano ulteriori problemi erettivi e nella sfera sessuale di coppia.

Come funziona l’erezione del pene?

Come funziona davvero l’erezione del pene? Qual è il suo meccanismo? I cibi afrodisiaci aiutano l’erezione per davvero? I farmaci per la disfunzione erettile sono sicuri? I rimedi naturali sono efficaci? Quali sono le vere cause della disfunzione erettile? Quali sono i migliori trattamenti per migliorare l’erezione?

Quando si ha a che fare con i problemi di erezione queste sono solo alcune delle tante domande che ci si potrebbe porre in cerca di una soluzione valida, sicura ed efficace per migliorare la capacità erettiva.

In questo articolo cercherò di fare chiarezza su molti aspetti importanti riguardanti i problemi di erezione e i trattamenti più adatti per potenziare la capacità sessuale dell’uomo.

Quando l’erezione viene a mancare spesso si cerca subito una soluzione (il che è un bene e cosa giusta), ma senza capire prima come avviene l’erezione del pene e quali possano essere le reali cause della disfunzione erettile, anziché quelle immaginarie o catastrofiche che spesso sono suggerite dall’ansia mista a ignoranza (il che è male e cosa sbagliatissima!).

Perché avviene l’erezione mattutina?

L’erezione mattutina è un fenomeno fisiologico del tutto naturale, caratterizzato da un’erezione del pene più o meno completa al risveglio. Ma per quanto sia naturale come fenomeno, e sperimentato da quasi tutti gli uomini, alcune cose al suo riguardo non sono altrettanto chiare fra la maggioranza dei maschi che la sperimentano.

Infatti quello dell’erezione mattutina è un fenomeno accompagnato, molto spesso, da credenze popolari del tutto infondate scientificamente e di preoccupazioni altrettanto infondate da parte di chi presenta disfunzione erettile.

Cercherò in questo articolo di svelarti in modo semplice la spiegazione scientifica dell’erezione mattutina, la sua relativa importanza per la sfera sessuale di coppia, e i possibili rimedi in caso di problemi di erezione.